2020: visitare 20 regioni in 20 giorni su uno scooter elettrico è possibile?

Categoria: EVENTI
Pubblicato Martedì, 04 Agosto 2020 15:33
Scritto da Matteo "ufo" Bucchi
Visite: 3130

Missione: visitare 20 regioni in 20 giorni su uno scooter elettrico

Ormai è inutile negarlo, l'anno 2020 verrà per sempre ricordato in modo negativo, a causa del virus COVID-19 e dei tanti tristi avvenimenti che si sono verificati su tutto il globo. Ma, come scrivevamo in un nostro precedente articolo, alcuni spunti interessanti sono emersi da questa tragedia. Il primo tra tutti è che il pianeta Terra ha "respirato" meglio mentre noi eravamo in lockdown. Quindi, per il bene dell'ambiente sarebbe giusto ripensare i nostri modi di spostarci.

Qualcuno lo ha già fatto, partendo proprio da quel numero, il 2020. L'equazione è molto semplice:

2020 - 20(regioni)20(giorni) = (impatto)0

La brillante idea, infatti, è stata quella di lanciare un messaggio ambientalista e di ripresa sociale attraversando tutte le 20 regioni in appena 20 giorni, a bordo di uno scooter elettrico. La sfida, che partirà il 12 settembre dalla Sicilia, è stata concepita da Toto Magliozzi, autore del blog www.tototravel.it, esperto viaggiatore, scrittore, sportivo ed amante delle sfide: basti pensare che di recente ha attraversato il Botswana passando per il deserto del Kalahari in un camper montato su un 4x4!

L'obiettivo principale, come già detto, sarà dimostrare l'efficacia e l'efficienza dei nuovi scooter elettrici, pensati per la mobilità sostenibile in area urbana, ma adatti anche ad usi "meno convenzionali". Tuttavia, l'occasione sarà sfruttata anche per descrivere ogni regione attraversata, promuovendo le sue aree protette, i suoi piatti tipici e coinvolgendo una celebrità del luogo per lanciare un messaggio di speranza e a favore dell'ambiente.

Nel dettaglio, il tour si sposterà ogni giorno da una regione all'altra, partendo dalla Sicilia, passando per Calabria, Basilicata, Puglia, ecc., e risalendo tutto lo Stivale. La penultima tappa sarà la Toscana, mentre la destinazione finale sarà la Sardegna, che sarà raggiunta esattamente 20 giorni dopo la partenza, il 1° ottobre. Naturalmente, quest'ultima regione non sarà raggiunta soltanto con uno scooter elettrico! Nell'attesa di avere sul mercato uno scooter acquatico, si dovrà optare per un traghetto.

Questa non sarà l'unica sfida che Toto Magliozzi dovrà affrontare, anzi ce ne saranno numerose! L'intera avventura sarà seguita da una crew che produrrà foto, video e resoconti a fine giornata. Anche noi di ecoAutoMoto pubblicheremo degli aggiornamenti. Naturalmente, potreste pensare che tutto questo apparato non sia effettivamente a "impatto 0". Ma ecco la buona notizia: a fine giornata verrà fatto un calcolo della CO2 prodotta e ci sarà una compensazione della stessa (carbon-offset) in collaborazione con il premio Nobel Riccardo Valentini, il climatologo Luca Mercalli e "Rete Clima".

Per concludere, vi diamo appuntamento al 12 settembre per l'inizio dell'avventura! Nel frattempo, continuate a seguirci per le ultime novità e, se ne avrete l'occasione, per partecipare ad una o più tappe del progetto. Per ora vi chiediamo: cosa ne pensate di questa iniziativa? Sarà davvero possibile riuscire nell'impresa senza alcun imprevisto? Ditecelo nei commenti.