Formula E: conclusa la quinta tappa a Miami

Categoria: GARE
Pubblicato Lunedì, 16 Marzo 2015 16:48
Scritto da Jona Hoxhaj
Visite: 1663

Prost vince la gara di Formula E di Miami 2015

Conclusa a Miami la quinta tappa della Formula E, con la prima vittoria del team e.dreams-Renault di Prost. Al podio anche Speed, all'esordio con il team americano dell'Andretti Autosport e Daniel Abt. La prima fase della gara si è svolta senza colpi di scena né safety car in pista, con il francese Prost che ora è in testa alla classifica di campionato con 67 punti, 7 in più del brasiliano di Grassi e 15 di Sam Bird, arrivato ottavo. Quarta posizione in classifica per Piquet, a quota 48 punti con gli 11 conquistati.

Dopo le qualifiche (conquistate da Vergne) lo scenario è mutato in seguito ad alcune penalità: Piquet Jr è partito dal 7° posto, in seguito alla penalità che doveva scontare da Buenos Aires, 19° Heidfeld e 20° Chandhok, per il superamento della potenza massima consentita. Il FanBoost è stato vinto da Vergne, Duran e Senna, che hanno potuto sfruttare un boost di 30 Kw per cinque secondi con ciascuna vettura durante l’ePrix.

All'inizio della gara, Vergne mantiene la sua posizione in testa guidando il gruppo al primo passaggio sotto il traguardo; Bird lo segue mentre il suo compagno di squadra viene sorpassato da Liuzzi. Quest'ultimo verrà sorpassato al decimo giro da Duran e al dodicesimo anche da Buemi. Ben 6" separano Buemi e Speed, spezzando letteralmente in due il gruppo tra il nono e il decimo posto e rendendo la gara povera di emozioni.

Colpo di scena per Bird, rimasto "a secco" di energia a metà del ventunesimo giro, regalando la leadership a Piquet. Dopo i pit stop, in testa troviamo Daniel Abt, davanti a Prost, Di Grassi, Vergne, Speed, d’Ambrosio, Bird, Buemi, Piquet e Senna a chiudere la top ten. Trulli è 15°, Liuzzi 18°. Ritiro per Bruno Senna al 27° giro per una sospensione ko. Vergne viene superato anche da d’Ambrosio. Poco dopo, Piquet supera Bird.

Speed supera Di Grassi al 34° passaggio, approfittando della crisi del brasiliano per un problema di temperatura alla batteria, che lo porterà ad arretrare fino al nono posto. Anche il compagno di squadra è vittima di problemi analoghi, sorpassato da Prost e Speed. Prost si aggiudica la vittoria, mentre Vergne crolla nelle fasi finali finendo al 18° posto. 15° e 16° posto per Trulli e Liuzzi, entrambi doppiati.