Tesla Model 3: prime consegne e finalmente disponibili le specifiche

Categoria: NOVITÀ AUTO
Pubblicato Lunedì, 31 Luglio 2017 13:55
Scritto da Jona Hoxhaj
Visite: 945

Presentazione durante la consegna delle prime Tesla Model 3

Per i 500 mila trepidanti clienti che hanno pre-ordinato la Tesla Model 3, è finalmente consultabile l’elenco completo delle specifiche. L’elettrica di Fremont è ufficialmente in consegna, dopo che il numero uno di Tesla, Elon Musk, ha mostrato due giorni fa i primi 30 esemplari, anche se per le immatricolazioni fuori dalla California e in Europa occorrerà attendere il 2018. La neonata Tesla presenta due versioni, quella standard con motore singolo e trazione posteriore (55 kWh, da 35 mila dollari, 220 miglia di autonomia, per un’accelerazione 0-100 km/h in 5,6 secondi e una velocità massima di 209 km/h) e quella long range (75 kWh, da 44 mila dollari. 310 miglia di autonomia per 225 km/h di velocità massima, con accelerazione 0-100 in 5,1 secondi). Entrambe le versioni sono lunghe 4,69 metri, larghe 1,93 e alte 1,44, con un passo di 2,87 metri e fari full led.

Per la versione long range si potranno ripristinare circa 273 km in 30 minuti con i Supercharger (a pagamento), mentre con una presa 240V 40A si ripristineranno 60 km ogni ora. Per la batteria standard invece parliamo rispettivamente di 209 km in mezz’ora con Supercharger e 48 km a ora per il sistema domestico. Le prime Model 3 avranno di serie la batteria long range, mentre la versione standard sarà disponibile in autunno. In primavera negli USA uscirà anche la versione a doppio motore, con prestazioni e autonomia superiori.

Gli interni sono minimal, confermando la scelta stilistica della casa. La vettura presenta un singolo touch screen da 15’’ sopra il tunnel centrale; si aggiungono di serie telecamera posteriore, comandi vocali, apertura via app, wi-fi e connessione LTE. Come optional, il cliente può scegliere il pacchetto premium da 5 mila dollari con tetto in vetro, sedili riscaldati e regolabili elettricamente, come specchietti e volante, impianto audio specifico e fendinebbia Led. Il colore di serie è il solid black, mentre le altre 5 alternative hanno un costo di 1.000 dollari: Midnight Silver Metallic, Deep Blue Metallic, Silver Metallic, Pearl White, Red.

Il cliente Tesla viene assistito alla guida grazie alla presenza di ben 7 telecamere di serie, dodici sensori ultrasuoni e radar anteriore, oltre che dalla frenata automatica di emergenza ed il sistema anti-collisione. Per 5.000 dollari aggiuntivi si potrà disporre dell’Autopilot migliorato: cruise control adattivo, parcheggio autonomo, mantenimento e cambio automatico della corsia, gestione delle entrate ed uscite autostradali. Ulteriori 3.000 dollari sono ancora richiesti per robotizzare al 100% la guida, anche se questa opzione sarà disponibile solamente in un prossimo futuro, non meglio precisato (anche in attesa di adeguamenti normativi).

I numeri parlano chiaro: la Model 3 non sarà certo un’auto di massa, ma quel che è certo è che segnerà una svolta nel futuro di Tesla. Musk conta di incrementare la produzione fino alle 480-500 mila vetture previste per il 2018, contro le 83.922 costruite nel 2016, raggiungendo i 20 mila esemplari al mese entro dicembre. Le prime Model 3 sono riservate ai 10 mila dipendenti Tesla e SpaceX, mentre l’Europa, come detto, attenderà il 2018. In Italia il prezzo di lancio della versione standard è attorno ai 40-45 mila euro.