Rimac, in arrivo la nuova supersportiva elettrica Concept Two

Categoria: NOVITÀ AUTO
Pubblicato Martedì, 20 Febbraio 2018 17:04
Scritto da Matteo "ufo" Bucchi
Visite: 984

 Rimac Concept Two Teaser

Avevamo già parlato di Rimac, ormai diverso tempo fa, e del loro primo modello prodotto, la Concept One. Presentata al Salone di Francoforte nel 2011 dall'azienda croata (con sede a Zagabria), la supercar elettrica ha riscosso nel tempo un notevole successo, riuscendo anche a diventare "protagonista" della prima puntata della seconda stagione di The Grand Tour, il programma realizzato e condotto da Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May dopo essere stati "cacciati" da Top Gear. Nella puntata la Rimac riceveva numerose critiche positive, in particolare in seguito alla gara di accelerazione contro Lamborghini Aventador S (con alimentazione a benzina) ed Honda NSX (con alimentazione ibrida). Con Hammond al volante, i commenti dopo la sfida erano stati eloquenti, con frasi del tipo: "non ho mai visto nulla di simile in vita mia". Purtroppo, la Concept One è anche stata protagonista di un incidente nel finale, causando ad Hammond una frattura al ginocchio e prendendo fuoco fino a carbonizzarsi.

Lo sfortunato episodio non sembra aver penalizzato Rimac, anzi le vendite sembrano essere andate molto bene, tant'è che ora si parla di un nuovo impressionante modello. Pochissima fantasia per quanto riguarda il nome, si chiamerà infatti Concept Two, ma tantissima sostanza. Sarà presentata ufficialmente al Salone di Ginevra 2018 (dall'8 al 18 marzo), ma è già stato rilasciato un teaser. Per ora sappiamo che si tratterà ancora una volta di una supercar esclusivissima, a due posti e a zero emissioni. L'autonomia dovrebbe essere di circa 450 chilometri, grazie a batterie da 120 kWh, per una capacità di ricarica annunciata del 33% superiore rispetto alla precedente versione. Per poterla avere sarà sicuramente necessario prenotarla ed anche avere un portafoglio piuttosto gonfio. Costerà infatti 1,2 milioni di dollari (circa 1 milione di euro al cambio attuale).

Qualcuno ha ribattezzato la Rimac come l'anti-Tesla. Non tanto per una questione di concorrenza, ma proprio per una contrapposta filosofia. Tesla ha iniziato producendo auto (piuttosto) costose, ma con l'obiettivo di abbassare i costi di produzione ed arrivare al mercato di massa, come sta cercando di fare con la Model 3. L'azienda croata, al contrario, è decisa a produrre solo auto (molto) costose ed esclusive e non intende allargare la produzione. Sarà una strategia vincente? In ogni caso, "non produciamo per le masse" è l'affermazione perentoria di Mate Rimac, il fondatore dell'omonimo marchio, che aggiunge: "è chiaro che i nostri modelli non sono per le masse. Servono però a dimostrare cosa possono fare le auto elettriche. È un po’ come quello che fa Tesla: prima di costruire un’elettrica per tutti, ha raccolto 12 miliardi di dollari sul mercato". Al Mobility.Pioneers, l’evento dedicato al futuro dell’automotive, Rimac ammette: "negli ultimi anni sono piovuti miliardi di investimenti sull’elettrico. E in 10 anni il costo delle batterie è sceso da 700 a 100 dollari/kWh. I grandi costruttori si sentono sotto pressione, ormai consapevoli che se non arriveranno prima loro, lo faranno le startup". Nonostante la Rimac abbia appena nove anni (la società nasce nel 2009), non può essere più considerata una startup, con oltre 350 dipendenti e ricavi notevoli, soprattutto grazie alla fornitura di componenti per la mobilità elettrica ai grandi produttori italiani e stranieri.

Per concludere, non sappiamo ancora molto della Concept Two, ma le premesse ci fanno capire che si tratterà di un modello ancora più esclusivo del precedente, senza "giochi al ribasso". La One, lo ricordiamo, ha già delle prestazioni incredibili, con 1.073 cavalli di potenza, un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,4 secondi ed una velocità massima di 360 km/h. Numeri che la Concept Two potrebbe superare! Non solo, si vocifera che l'auto raggiungerà il futuristico livello 4 di guida autonoma. Volendo continuare il confronto con Tesla, c'è da chiedersi se il nuovo modello croato saprà convincere gli appassionati delle auto elettriche, che sanno che nel 2020 arriverà la Tesla Roadster, già annunciata da Elon Musk, e che dovrebbe vantare una batteria dalla spaventosa capacità di 200 kWh. Staremo a vedere cosa sarà svelato al Salone di Ginevra! Non ci resta che aspettare!