Fomm Concept One, l'elettrica per la strada... e l'acqua

Categoria: NOVITÀ AUTO
Pubblicato Mercoledì, 02 Aprile 2014 11:57
Scritto da Matteo "ufo" Bucchi
Visite: 1815

Fomm Concept One 

È già stata soprannominata l'elettrica anfibia ed il perché è presto svelato. La Fomm, startup giapponese, ha pensato di realizzare un'auto in grado di "nuotare" nell'acqua. L'hanno battezzata Concept One, essendo il primo prodotto finora sviluppato dalla casa nipponica. Per raggiungere l'obiettivo sono stati resi ermetici l'abitacolo ed il sistema elettrico di propulsione, costituito da due motori da 5 kW montati ciascuno su una ruota anteriore. Impermeabilizzate anche le sei batterie, che garantiscono un'autonomia di circa 100 km.

Ma non finisce certo qui. Per muoversi nell'acqua, presumibilmente nel caso in cui la sede stradale sia stata allagata, sono presenti due idrogetti direzionabili e controllabili dal manubrio (che sostituisce il più classico volante). Il veicolo si fa notare anche per l'estetica. Il design della parte bassa richiama la Smart Fortwo e la Fiat Panda Cross. La parte alta è invece composta da vetri sostenuti da una struttura tubolare.

La Fomm Concept One è comunque un concentrato di soluzioni innovative. A partire dal tettuccio a vetro, fino al cruscotto al 100% digitale. Inoltre, al posto dei tradizionali sportelli sono montate porte scorrevoli. Infine, l'auto permette di trasportare fino a 4 persone nonostante la lunghezza ridotta pari a 2,49 metri.

Restano parecchie perplessità riguardo alle possibilità anfibie del mezzo. Premesso che sarebbe più saggio adottare soluzioni per evitare che le strade si allaghino, sorge spontaneo domandarsi quale utilità possano avere gli idrogetti in caso di traffico paralizzato. E' importante inoltre dotarsi di un parcheggio sul tetto, altrimenti dovrete rinunciare ad aprire la portiera o l'impermealizzazione sarà stata inutile! Fortunatamente, sembra non avere dubbi la Fomm che ha già annunciato l'intenzione di avviare la produzione in serie per il mercato nipponico a un prezzo di un milione di yen (circa 7.200 euro), escluse le batterie che saranno vendute o noleggiabili a parte.