A breve potremo vedere Tesla Model 3, interessante il prezzo!

Categoria: NOVITÀ AUTO
Pubblicato Domenica, 27 Luglio 2014 16:15
Scritto da Jona Hoxhaj
Visite: 2225

Rendering Tesla Model 3

La prossima auto elettrica firmata Tesla non tarderà ad arrivare: la casa americana ha ufficilamente annunciato il suo debutto nel 2016, con il nome di Tesla Model 3 (il nome originario, Model E, è stato modificato dopo che Ford ha minacciato di citare in giudizio Tesla). Per il progetto sarà coinvolto l'ingegnere inglese Chris Porritt, che ha partecipato in passato a diversi progetti Aston Martin.

La Model 3, rispetto alla Model S, avrà un'autonomia di 320 km, sarà basata su una nuova piattaforma e avrà come punto di forza il prezzo di lancio: il costo sarà di circa 35.000 dollari (poco più di 25.000 euro). La Model 3 rappresenta la quarta vettura elettrica di lusso marcata Tesla e con essa la casa si propone di competere sul mercato con la BMW Serie 3. Le altre tre vetture sono la Roadster, disponibile a partire da 84.000 euro, la Model S, che parte da 66.200 euro e la Model X, che precederà la Model 3 debuttando sul mercato nel 2015, con un prezzo di lancio purtroppo non accessibile al grande pubblico. L'immagine in testa all'articolo è un rendering elaborato da TopSpeed.com prendendo spunto da elementi della Model S e della prossima Model X.

Il segreto del vantaggiosissimo prezzo della Model 3 risiede nella nuova batteria che verrà utilizzata: si tratta di una versione più economica, il cui utilizzo verrà reso possibile grazie al futuro centro di produzione Tesla Gigafactory. Oltre a ridurre i costi di realizzazione delle batterie, il futuro stabilimento dovrebbe diventare fornitore di riferimento per altre aziende, tra cui, come si vocifera, Mercedes e Nissan.

"Vogliamo che le persone si innamorino delle loro auto e non vedano l'ora di guidarle", ha dichiarato Musk. Certo, l'autonomia di soli 320 km della Model 3 non consentirà una guida illimitata, ma la buona notizia è che gli utenti potranno sfruttare la rete di "distributori" Supercharger che consentono di non pagare le ricariche. Inutile precisare che queste stazioni sono presenti in numero limitato nel mondo. Per questo, i possessori di Tesla cinesi stanno pensando di costruirsele da soli. L'unico problema è che le stazioni sarebbero allestite in versione entry-level, che prevede una capacità di ricarica totale di 7 ore, piuttosto elevata considerando che è richiesta una singola ora per il modello più avanzato.