Anche Lamborghini punta sull'ibrido: in arrivo Asterion

Categoria: NOVITÀ AUTO
Pubblicato Venerdì, 03 Ottobre 2014 12:26
Scritto da Jona Hoxhaj
Visite: 1567

Lamborghini Asterion

Il mondo delle supercar ibride vanta un nuovo successo: l'avveniristica Lamborghini LPI 910-4, lussuosa, potente e insieme confortevole. La denominazione non è casuale, ma indica la potenza di cui la supercar può disporre: ben 910 CV, se sommiamo la potenza del V10 aspirato 5.2 (610) a quella dei tre motori elettrici. Questa supercar, battezzata Asterion, è il risultato dell'inedita applicazione della tecnologia ibrida plug-in ad un modello della casa bolognese ed è insieme tradizionale e nuova. Ed infatti, ai tradizionali nomi di tori, simbolo della casa, si sostituisce la mitica figura del minotauro, metà uomo e metà toro, di cui Asterion è il vero nome. Inoltre, rompendo rispetto ai modelli spigolosi finora proposti, la Asterion privilegia curve e sensualità, mantenendo un design classico.

Che Lamborghini abbia sempre guardato avanti, però, non è certo una novità. La scelta di concentrarsi sulla riduzione dei pesi, per esempio utilizzando la fibra di carbonio, continua ad essere valida, sia per garantire performance e dinamiche da super sportiva che per ridurre le emissioni di CO2. I sistemi plug-in, come ha sottolineato Stephan Winkelmann, presidente e CEO di Automobili Lamborghini, sono l'opzione migliore, in quanto permettono di mantenere intatta l'esperienza di guida che deve essere la firma di Lamborghini.

La Asterion combina infatti un motore aspirato alla tecnologia PHEV, offrendo non solo emissioni di CO2 dell'ordine di 98 g/km, eccezionalmente basse, ma anche un'autonomia di 50 km in modalità puramente elettrica. La Asterion vanta un'accelerazione 0-100 km in soli 3 secondi e garantisce una velocità massima di 320 km/h. Sul volante a tre razze di ispirazione Miura sono presenti tre pulsanti che permettono di scegliere la modalità di guida: Zero per il totally electric, I per ibrido e T per il solo motore termico.