Arriva il monopattino elettrico Egret One-S

Categoria: NOVITÀ MOTO
Pubblicato Giovedì, 19 Marzo 2015 21:40
Scritto da Matteo "ufo" Bucchi
Visite: 2727

Egret One-S

Nello storico "Speicherstadt" di Amburgo, il quartiere di antichi magazzini sorretti da palafitte lungo i canali del centro e in prossimità del porto della città tedesca, è situata un'azienda modernissima. Si tratta della Walberg Urban Electrics GmbH, fondata nel 2012 da Florian Walberg e attiva nel settore della mobilità ecologica.

L'azienda produce e commercializza il monopattino elettrico Egret One, giunto alla versione 3 e da primavera disponibile anche nella versione S. Il nome Egret si riferisce ad una specie di airone (l'Ardea Alba), ma è evidente il richiamo fonetico a "E-Gerät", che in tedesco significa "dispositivo elettronico”. Ad ogni modo, come ricorda il fondatore Florian Walberg, "l'immagine di questo elegante uccello che vola silenziosamente, quasi scivolando, è stata la mia ispirazione". Il risultato è un monopattino elettrico leggero, facile da usare, con una discreta velocità e, soprattutto, divertente da guidare. Noi del blog di ecoAutoMoto avremo modo di provare l'Egret One-S e vi forniremo le nostre impressioni sul mezzo, sulla sua qualità e sulla facilità di utilizzo.

Purtroppo, ad oggi in Unione Europea non è possibile guidare il mezzo su strade pubbliche, ma potremo comunque provarlo su proprietà private non aperte al traffico, intorno a porti, aeroporti e centri commerciali, fiere, nonché parchi e aree boschive. In ogni caso, il CEO di Walberg Urban Electrics partecipa ad un gruppo di lavoro in un comitato tecnico a Bruxelles per la creazione dei parametri di definizione di un mezzo di trasporto senza sella e a breve potrebbe essere colmato il vuoto legislativo.

Vediamo ora quali sono le caratteristiche possedute da Egret One-S e quali sono le situazioni in cui risulta utile il suo utilizzo. L'aspetto più interessante riguarda sicuramente le dimensioni ed il peso ridotto. Da richiuso, il monopattino misura 94 x 18 x 33 cm e pesa solo 16 Kg. Le batterie sono agli ioni di litio e garantiscono 20 km di autonomia con tempi di ricarica di circa 6 ore. La velocità massima è di 35 km/h.

Per quanto detto, è chiaro che l'Egret One-S risulta particolarmente utile nei centri urbani, nelle zone a traffico limitato, in mancanza di parcheggio o quando i trasporti pubblici sono inefficienti ed il traffico congestionato. L'idea è di avere una soluzione di mobilità elettrica che può essere ripiegata nel bagagliaio della propria auto per percorrere "l’ultimo chilometro" (in Italia, ad esempio, sono sempre più numerosi i cosiddetti parcheggi scambiatori). Non solo, le dimensioni ridotte, consentono di ricaricarlo direttamente dentro casa o nel luogo di lavoro.

Infine, è degno di nota il design ricercato e la cura della qualità. La progettazione e la garanzia di qualità sono "Made in Germany". La produzione è, invece, "Made in China" per ridurre i costi, ma la rete di assistenza è europea. Il prezzo di Egret One-S, non economico ma in linea con la concorrenza, è di 1.249 €.