Yamaha presenterà la "moto da compagnia" MOTOROiD al prossimo Salone di Tokio

Categoria: SALONI
Pubblicato Mercoledì, 18 Ottobre 2017 12:07
Scritto da Matteo "ufo" Bucchi
Visite: 2535

Yamaha MOTOROiD Concept

Il Tokio Motor Show, anche noto come Salone di Tokio, è l'evento motoristico più importante per il Giappone. Si svolge ogni due anni e l'edizione 2017 aprirà al pubblico il prossimo 27 ottobre (con i due giorni precedenti, come di consueto, riservati alla stampa). Durante la kermesse vengono presentati al pubblico autovetture, mezzi commerciali e motoveicoli. Ed è ovvio che i costruttori giapponesi vogliano ben figurare all'evento di casa, Yamaha compresa. In perfetto stile giapponese, questo salone è particolarmente importante per l'esibizione di concept futuristici ed ipertecnologici. Per questo motivo la casa di Iwata presenterà un concept unico nel suo genere, denominato MOTOROiD.

Sappiamo ancora poco su questa moto e dovremo aspettare l'apertura del Salone per saperne di più. Per ora Yamaha ha solo anticipato le novità che porterà all'evento, inclusa appunto la MOTOROiD, con tanto di fotografie, come quella in apertura dell'articolo. L'immagine basta a chiarire gli intenti della casa dei tre diapason. Il richiamo ai manga è evidente ed i riferimenti alla cultura giapponese ed alla loro visione del futuro non mancano. Ma se l'aspetto esteriore non vi impressiona, leggete l'articolo fino in fondo per scoprire la vera rivoluzione pensata da Yamaha!

Dal punto di vista tecnico, la propulsione è ovviamente elettrica (quasi un must in questo periodo), con motore nel mozzo posteriore e pacco batterie in bella vista sotto il telaio, che non sfigurano grazie al design ricercato. Sappiamo anche, grazie alle foto, che le sospensioni non saranno tradizionali (in particolare, non è presente la forcella anteriore a steli). Il freno anteriore sembra, invece, dotato di un classico disco, in controtendenza rispetto all'obiettivo di cambiamento radicale perseguito in tutto il resto della moto.

Ma veniamo finalmente all'aspetto veramente insolito e radicale! Yamaha ha dotato MOTOROiD di una raffinata intelligenza artificiale, non solo per migliorare l'esperienza di guida come fatto da altre case, ma per creare un vero e proprio legame "affettivo" (ci perdonerete le virgolette...) tra moto e proprietario. L'obiettivo dichiarato, infatti, è di creare un oggetto ibrido, a metà tra motocicletta ed animale da compagnia! Si potrebbe parlare di moto da compagnia! Questo concept dovrebbe essere in grado di riconoscere il proprietario, adattarsi ad esso ed interagire con lui, stabilendo un legame come se si trattasse di un essere vivente. Yamaha ha affermato che MOTOROiD consentirà ai suoi piloti di sperimentare il "Kando", parola giapponese non traducibile nella nostra lingua, ma che indica un sentimento di profonda soddisfazione e intensa emozione che suscita un'esperienza di eccezionale valore.

Come anticipato, si tratta per ora solo di un'anticipazione o poco più. Maggiori dettagli li avremo soltanto all'apertura del Tokio Motor Show 2017. Yamaha non porterà solo MOTOROiD; tra le altre cose presenterà anche un'evoluzione del Motobot, l'automa in grado di guidare una moto senza intervento umano e che in passato ha anche sfidato Valentino Rossi! Per gli appassionati di moto e tecnologia, non possiamo non citare anche ciò che presenterà a Tokio la Honda. Si tratta della Riding Assist-e, l'evoluzione della Riding Assist, moto con un innovativo sistema per mantenere automaticamente in equilibrio le motociclette, che la casa dell'ala dorata presentò all'inizio dell'anno al Consumer Electronics Show di Las Vegas. E voi cosa ne pensate? Siete per la tradizione o per la tecnologia? Fatecelo sapere nei commenti!