Formula E: Buemi conquista anche Buenos Aires!

Categoria: GARE
Pubblicato Lunedì, 20 Febbraio 2017 21:13
Scritto da Matteo "ufo" Bucchi
Visite: 960

Formula E 2017: Buemi vince a Buenos Aires!

Ancora una volta, è Sébastien Buemi il dominatore della Formula E. Con il successo dell'ePrix di Buenos Aires, lo svizzero conquista la sua terza vittoria consecutiva, diventando così il primo pilota della storia della Formula E a raggiungere questo traguardo. Buemi ha potuto contare anche su una monoposto particolarmente performante sul tracciato argentino. La Renault, infatti, ottiene anche un quarto posto con il francese Prost.

Sul secondo gradino del podio è salito Vergne, mentre a chiudere la top 3 troviamo Lucas Di Grassi. Il brasiliano pilota dell'Audi partiva dalla prima piazza (prima pole per lui in Formula E), ma ha dovuto cedere due posizioni ed è sembrato in difficoltà nel contenere la sopravanzata degli avversari. Da segnalare anche il quinto posto di Piquet Jr, che è tra l'altro riuscito ad evitare per un soffio un contatto con Di Grassi, uscito dai box in maniera poco sicura. Solo decimo il pilota di casa Lòpez, costretto a partire ultimo per un incidente occorso durante le qualifiche.

A differenza delle edizioni precedenti, quest'anno il campionato Formula E presenta già un leader indiscusso. Si tratta proprio di Buemi che, in sole tre gare, conquista in classifica il punteggio pieno (75 punti) e si mette a 29 lunghezze di distanza dal secondo classificato, il brasiliano Di Grassi.

Interessante anche segnalare la prima sortita in pista per le Roborace, auto prototipo a guida autonoma. Delle due auto in pista, solo una di esse è arrivata al traguardo, mentre l'altra si è schiantata violentemente contro le barriere. Infine, è giusto accennare alla polemica nata nei confronti di Raisport che, a seguito di un ritardo sulla griglia di partenza, ha deciso di cancellare del tutto l'evento dal palinsesto, creando non poco malumore tra gli appassionati. Speriamo vada meglio per la prossima gara, che si correrà in Messico il primo aprile!